Blog

“La spiaggia più bella d’Italia sei tu!” Cala Bue Marino vincitrice del concorso Legambiente (2015)

Bue Marino a San Vito Lo Capo è la spiaggia regina dell’estate 2015.

Le spiagge più belle dell’estate 2015. Secondo e terzo posto per la Spiaggia del Nastro a Maratea e la Baia dell’Orte a Otranto Legambiente premia i 3 luoghi da sogno sul mare del Belpaese con il concorso “La più bella sei tu”. Riconoscimenti anche ad altre 10 località
Quest’anno è Bue Marino, a San Vito lo Capo (Tp), la regina delle spiagge italiane 2015 e la più amata dagli italiani aggiudicandosi il concorso “La più bella sei tu”, il contest di Legambiente lanciato sul web per eleggere il lido più bello dell’estate. Tra le 13 spiagge del cuore scelte dal popolo web, il lido siculo conquista il gradino più alto togliendo il primato al comune di Camerota (Sa), che da due anni guidava la classifica. La spiaggia di Bue Marino si trova nella costa occidentale della Sicilia, a 4 km dal comune trapanese di San Vito Lo Capo e deve il suo grande fascino naturalistico a un connubio vincente di paesaggio roccioso e mare cristallino. Secondo e terzo posto sono andati, invece, alla Spiaggia del Nastro a Maratea (Pz) e a Baia dell’Orte a Otranto (Le). La prima si “incontra” lungo i circa 30 km della suggestiva costa potentina di Maratea, dove la peculiarità del paesaggio è data da rocce a picco sul mare, grotte e piccole calette selvagge. Invece Baia dell’Orte, gioiello della costa salentina, si trova tra la lingua bianca di Punta Facì e l’alto promontorio di Capo d’Otranto e si raggiunge attraverso un itinerario di grande valenza naturalistica costeggiando i caratteristici laghetti verde-turchese delle “Terre Russe”, vecchie cave di bauxite con una rara vegetazione di origine balcanica.

“Anche quest’anno – dichiara Angelo Gentili, responsabile nazionale Legambiente Turismo – abbiamo avuto una importante e significativa adesione al nostro concorso ‘La più bella sei tu’, segno che gli italiani hanno voglia di far conoscere i loro luoghi preferiti e del cuore. Tante spiagge incantevoli ed uniche che rappresentano alcune delle mete più significative e apprezzate di questa stagione e che al tempo stesso costituiscono una parte importante della bellezza della nostra Penisola. Alcuni lidi segnalati dal contest sono più selvaggi, altri sono più accessibili e popolari, ma tutti sono accomunati da paesaggi mozzafiato e una bellezza unica che meritano di essere valorizzati attraverso un turismo ecosostenibile. Siamo convinti che la bellezza debba andare di pare passo con la fruizione e la conservazione di questi luoghi, per questo chiediamo agli amministratori e ai cittadini di impegnarsi e di collaborare insieme per mantenere il giusto equilibro e l’armonia tra fruizione e conservazione di questi lidi italiani”.

La classifica “La più bella sei tu” è stata stilata incrociando le preferenze degli utenti – che hanno potuto votare la spiaggia più bella per oltre due mesi sull’apposito sito dell’iniziativa e sulla pagina Facebook dedicata – con il parere di una giuria di esperti. La cerimonia di premiazione delle tre spiagge vincitrici si terrà a Rispescia nel corso della ventisettesima edizione di Festambiente, in programma dal 7 al 16 agosto 2015. Ancora una volta la cerimonia sarà occasione per dimostrare che è possibile difendere i nostri delicati ecosistemi costieri anche nel pieno di un’aria di festa, celebrandone l’integrità e la bellezza.

Menzioni speciali – Accanto alle prime tre classificate, Legambiente ha assegnato delle menzioni speciali alle altre spiagge più votate dagli italiani.Nella lista dei lidi preferiti dal popolo web non poteva mancare l’amatissima Sardegna con laspiaggia di Cala Luna, chedeve il suo nome alla sabbia bianchissima in contrasto con l’azzurro del mare, stagliato tra rocce e falesie. In Abruzzo, invece, la spiaggia più amata è Punta Aderci a Vasto, incastonata nella Riserva Naturale di Punta Aderci, uno dei tratti più belli e incontaminati della costa abruzzese. C’è poi la spiaggia campana del Buon Dormire a Palinuro (Sa), che si raggiunge soltanto via mare e si caratterizza per sabbia quasi “dorata” bagnata da un’acqua che va dal blu al verde smeraldo. Altro lido mozzafiato è quello di Chiaia di Luna a Ponza, la spiaggia più grande e spettacolare dell’arcipelago pontino.

Nel cuore degli italiani ci sono poi anche le spiagge toscane come Cala delle Caldane all’Isola del Giglio e Cala di Forno a Magliano: la prima è una meravigliosa spiaggia di sabbia chiara a grani grossi e mare turchese e smeraldo, con fondali digradanti e ricchi di posidonia; l’altra, situata nel cuore del Parco naturale della Maremma, ha scogliere sulle quali è possibile, con un po’ di fortuna, osservare i nidi del falco pellegrino. Tornando invece in Sicilia, tra i lidi più belli di questa estate 2015 c’è anche quello di Torre di Salsa a Siculiana (Ag) dove tra l’altro si può visitare anche la Riserva Naturale di Torre Salsa, ostica da raggiungere ma totalmente incontaminata e sito di nidificazione della tartaruga marina comune.

In Calabria, gli italiani amano in modo particolare la spiaggia di Marinella a Capo Rizzuto, già premiata negli anni scorsi da Legambiente tra le migliori località calabre. Infine non da meno tra le 13 isole del contest di Legambiente, c’è anche la Baia del Silenzio, a sud di Sestri Levante in Liguria. Una baia incorniciata da case in tinta pastello e animata dalle barche dei pescatori. E per chiudere in bellezza, non poteva mancare all’appello la spiaggia marchigiana delle Due Sorelle, ancora selvaggia e incontaminata, simbolo della Riviera del Conero e così denominata per i due scogli gemelli che emergono dal mare.

11010291_988748794490562_2001945823116566448_n.png

https://www.legambiente.it/contenuti/comunicati/bue-marino-san-vito-lo-capo-e-la-spiaggia-regina-dell-estate

 

Laboratorio per bambini “Creiamo con la natura” (18.07.2014)

Venerdì 18 luglio 2014 si è tenuto a Macari il primo laboratorio per bambini “Creiamo con la natura”, organizzato dall’Associazione Acquerùci ONLUS.
Un esperimento educativo volto a stimolare la fantasia dei più piccoli riportandoli a contatto con la propria terra. C’è un mondo da scoprire intorno a noi, e i bambini ci insegnano a coglierne la bellezza creando delle piccole opere d’arte.

Passeggiate mattutine (13.07.2015)

Da lunedì 13 luglio a martedì 4 agosto 2015 l’Associazione Acquerùci ONLUS organizza delle passeggiate mattutine presso la frazione di Macari: un’occasione unica per poter esplorare ed apprezzare le bellezze naturali di questo splendido territorio.

Per partecipare o per informazioni contattateci all’email acqueruci@gmail.com oppure tramite whatsapp come riportato sulla locandina.

11709656_1018191854891804_7739419111213229330_n

“Puliamo Cala Bue Marino” (18.06.2015)

L’Associazione Acquerùci ONLUS ha partecipato alla giornata ecologica organizzata da Legambiente “Puliamo Cala Bue Marino”. L’evento e’ stato promosso in collaborazione con il Comune di San Vito Lo Capo, l’AIMERI ambiente e A.O.T.S. San Vito. Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato all’evento.

La caletta di Bue Marino e’ stata candidata al concorso promosso da Legambiente “La piu’ Bella Sei Tu”, di seguito il link del concorso:

http://www.legambiente.it/lapiubella#.VX8MLfntlBd

Copertina Bell’Italia dedicata a Macari (2013)

La rivista Bell’italia, nel numero 329 del Settembre 2013, dedica la sua copertina a “Macari”, frazione di San Vito Lo Capo: la foto ritrae la splendida caletta di Grotticelle, recentemente deturpata da un atto vandalico che ha distrutto parte della costa. L’associazione Acquerùci ONLUS intende adoperarsi affinché questa splendida caletta naturale 10505442_931903053520685_4153804119080716697_nrimanga immutata.

Distruzione parte della scogliera “Grotticelle” (14.01.2015)

Il giorno 14 gennaio 2015 il territorio di Macari è stato ferito dall’intervento abusivo e distruttivo di ignoti, che con un mezzo meccanico cingolato di grandi dimensioni, come si evince dalle impronte sul terreno, ha causato la caduta delle rocce nel lato sud della caletta “Rutticeddi” (ossia “Grotticelle”).
L’Associazione Acquerùci che svolge attività finalizzate alla tutela, alla preservazione e alla valorizzazione del territorio e del paesaggio, condivide la rabbia e il dolore della comunità locale per l’atto vandalico al nostro territorio e alla nostra costa, la cui tutela costituisce la fonte primaria della nostra economia e la cui protezione è un dovere dell’intera Comunità.
La nostra Associazione comunica la disponibilità dei soci a collaborare con la popolazione locale e con le Istituzioni per il monitoraggio ed il controllo dello stato della costa e del mare.

Incontro con Amministrazione Comunale (28.07.2014)

Lunedì 28 luglio 2014 si è tenuto in Piazza S.Giovanni a Macari un incontro con l’Amministrazione Comunale per discutere sui alcuni temi inerenti la SICUREZZA del territorio, le INFRASTRUTTURE, LE RISORSE AMBIENTALI (mare, montagna, acqua) nonché accenni su azioni di sviluppo del paese.
Il nostro percorso di lavoro e di azione è finalizzato alla:
– CONOSCENZA del nostro territorio e delle risorse che lo compongono e lo caratterizzano, delle nostre tradizioni e dell’identità della comunità locale per rendere percepibile la ricchezza del patrimonio e dello spirito dei luoghi e per innescare un processo di sviluppo dell’identità culturale nella comunità locale ;
– RECUPERO E PROTEZIONE delle risorse individuate;
– VALORIZZAZIONE di tutto il nostro patrimonio composto dalle risorse individuate.
Si ringraziano il Sindaco e gli Assessori Pappalardo e Buffa per aver partecipato all’incontro e per aver discusso con noi su Macari.
Si ringraziano tutte le persone che ci hanno aiutato nell’organizzazione, in particolare il Sign. Piero Ruggirello ed i soci Davide Anselmo e Vito Lo Vasco.
Si ringrazia Davide Anselmo per la sua instancabile presenza e per aver offerto le ottime “miliddi” della “Pasticceria Capo Del Gusto” di San Vito Lo Capo, nonché la Cantina Avanti di Erice per aver offerto l’eccellente vino “Gubajr”.

 

Escursione zona “Acci” (24.08.2014)

Il giorno 24 Agosto 2014 l’Associazione Acquerùci ha organizzato la sua prima escursione attraverso il nuovo sentiero forestale che collega Macari allo Zingaro. La zona raggiunta durante questo evento è stata la cosiddetta “Zona Acci”, un luogo incontaminato ed immerso nella natura.
L’Associazione Acquerùci si impegnerà ad individuare altri itinerari e ad organizzare nuove escursioni che permettano di scoprire le bellezze del territorio macarese.